28 Dicembre 2018

#2018bestnine

Ciao a tutti, ragassuoli! Eccoci ritrovati, come ogni anno in questo periodo, con il nostro ormai consolidato appuntamento a tema #bestnine! Per chi ancora non sapesse di cosa stiamo parlando, gli basti sapere che, sull’onda di un trend in voga sul celeberrimo social fotografico qualche anno fa, ho deciso di redigere annualmente un post, qui sul blog, all’interno del quale porto in evidenza 9 fotografie pubblicate sul mio profilo Instagram durante l’anno che si sta concludendo, commentandole assieme a voi per tirare un po’ le somme di questi 365 giorni ormai agli sgoccioli. Se siete curiosi di ripercorrere i momenti salienti di questo 2018 assieme a me, non vi resta altro da fare che continuare a leggere il post!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Se mi conoscete sapete quanto mi faccia piacere viaggiare. Non è importante, per me, compiere viaggi avventurosi che mi debbano portare per forza di cose lontano da casa: infatti, una cosa che mi piace tantissimo fare è organizzare delle gite in giornata alla scoperta di qualche nuova realtà “geograficamente” vicina a dove abito ora. Non ero mai stata a Genova prima di un annetto fa, e per prima cosa Eugenio ed io abbiamo pensato di visitare il rinomato Acquario. Non credo che si possano riassumere in poche righe tutte le emozioni che la visita ha suscitato in noi, per questo motivo scelgo come prima foto di questo #bestnine proprio quella che ritrae uno degli stupendi delfini dell’acquario nuotarci accanto: un’emozione davvero indescrivibile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Adoro le piante e, ogni giorno che passa, il mio amore per loro può solo aumentare! Potessi farlo mi circonderei di piante di ogni foggia e dimensione; mio malgrado le dimensioni della mia attuale dimora non lo permettono. Per questo motivo prediligo piantine piccole ma con carattere e personalità: è proprio il caso di questo micro-cactus, alloggiato con cura ed amore all’interno di un bellissimo vasetto nero, dono molto apprezzato da parte di un caro amico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Luca e Francesca, l’anima ed il corpo del Colwyn Bay, rimarranno sempre nei miei ricordi. Nel loro locale avevo ritrovato quell’inconfondibile atmosfera che, anche se lontana centinaia di chilometri, mi faceva sentire come a casa. Purtroppo a novembre di quest’anno il locale ha chiuso i battenti, lasciando l’inospitale città meneghina priva del calore e della genuinità, dei profumi e dei sapori che non avevo avuto modo di provare altrove, qui in Lombardia. Nel 2019 vivere a Milano diventerà ancora più difficile di quanto non lo sia stato sino ad ora. Ma questa città ingrata è fatta così: sporca e corrompe tutto ciò che tocca… ma soprattutto non riesce mai ad apprezzare le piccole gioie (gastronomiche e non) della vita.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Il 2018 doveva essere l’anno della carriera, l’anno in cui imparavo un nuovo mestiere, l’anno in cui riporre le mie più recondite speranze. A pochi giorni dalla fine non saprei dire se queste speranze siano state mal risposte o meno, certo è che in 12 mesi sono successe molte cose sul piano lavorativo (per lo più spiacevoli, ndr) ma chi mi conosce sa che adoro le sfide e non demordo tanto facilmente! Anche se… anche se, passano i giorni, i mesi, gli anni, ed è sempre più evidente che chi rimane immobile rimane anche inesorabilmente indietro. Ed io mi sento di essere rimasta molto ferma in quest’ultimo anno, dove ho imparato pochissime cose nuove e mancato molte occasioni di mettermi alla prova affrontando nuove sfide. Spero quindi in un 2019 ricco di novità, questa volta che siano almeno buone novità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Se è vero che la vita è una sorpresa e non sai mai cosa potrebbe capitarti, l’importante è affrontarla con l’atteggiamento giusto! Parola d’ordine: mandare tutti a quel paese! Potreste pensare che io sia un po’ troppo severa nell’adottare questo mantra, tuttavia alla soglia dei 30 anni sarò del tutto sincera con voi e vi dirò che di gente ormai ne ho conosciuta parecchia e che sto iniziando seriamente ad esaurire la pazienza: assecondare i bisogni degli altri è cosa buona e giusta, ma lo è anche non farsi mettere i piedi in testa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Il mare mi manca ogni giorno. Fa parte di me come la nebbia ed il buon cibo. Come il silenzio delle strade della mia Ferrara. E lo so che Lido degli Estensi non è nulla di chè, anche se per me è casa. Almeno una volta all’anno sento la necessità di trascorrere qualche giorno al mare, al mio mare, per ricaricare le batterie e per respirare un po’ di aria sana. E per mangiare il gelato più buono del mondo. E per ingozzarmi di pesce fino a non poterne più. Insomma, per tornare ad essere me stessa, almeno per un po’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Quest’anno le ferie sono state un po’ sofferte. Sono successe molte cose a cavallo dei mesi estivi e Roma è stata per noi una scelta comoda e sicura. Inutile dire quanto questa città affascini chiunque la visiti, che si tratti della prima volta come è stato per Eugenio o che si tratti di un ritorno, come lo è stato per me. Una settimana purtroppo non è bastata per esaurire la visita di un luogo così ricco di storia e di curiosità, per questo ci si ripromette sempre di farvi ritorno. Anche se già immagino quale potrebbe essere il viaggio di questo 2019…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

Ormai lo sapete già: il verde è la mia ossessione! Quest’anno sono state molte le foto a tema pubblicare sul mio profilo Instagram. Per me, prendermi cura del verde è come prendermi cura di fratelli o sorelle. Anche in ufficio mi sono assunta l’ingrato compito di curare il verde e quest’anno ahimè non sono mancate occasioni durante le quali mi è stato facile capire quanto questo mio impegno sia poco apprezzato e considerato. Ma l’amore per il verde non passa mai, e non saranno le sterili scaramucce dell’ufficio ad estirparmelo dal petto. Dopotutto le piante non hanno alcuna colpa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Agnese Farinelli (@_thalionwen) in data:

In ultimo, una foto fresca fresca di pubblicazione: ritrae Eugenio alle prese con gli ultimi ritocchi durante la costruzione di un mobiletto, regalo di Natale per la nonna. Tornare a casa e passare le feste con la famiglia per noi è importantissimo, anche se ad attenderci non mancano mai un sacco di lavoretti a cui dedicare le nostre attenzioni per facilitare la vita ai nostri genitori. Lo spirito delle feste secondo me dev’essere proprio questo: godere della rispettiva compagnia, migliorando le nostre vite a vicenda. Perché anche se distanti, la felicità delle persone a noi care è sempre la nostra priorità.

Mancano davvero pochissimi giorni all’inizio del nuovo anno e gli auguri del caso senz’altro si sprecano. Il migliore dei miei auguri per voi e di vivere un 2019 all’insegna della gioia e delle soddisfazioni, nella speranza che sia un po’ migliore del 2018 dove ne sono successe davvero di cotte e di crude (tanti colleghi ed amici che hanno cambiato vita e lavoro, uno dei nostri ristoranti preferiti chiuso per sempre, situazioni lavorative impegnative e poco soddisfacenti sono solo alcuni dei problemi vissuti quest’anno). Con un pensiero speciale rivolto a tutti coloro a cui voglio un mondo di bene (esatto, parlo proprio di voi), perchè anche se ci vediamo o sentiamo poco ciò non significa che non siate sempre nei miei pensieri. Tantissimi auguri per uno sfavillante 2019, tutto da scoprire e, sopra ogni cosa, tutto da vivere!