Se Thalionwen è Batman, Agnese è Bruce Wayne

0

Scusi, lei scende?

[Scenario: trasporto pubblico milanese] E’ questo il più tipico segno distintivo del paraculo milanese, quello che ti si parcheggia a mezzo centimetro dalle terga con l’ansia di non riuscire a scendere alla propria fermata, nonostante l’autobus sia stracolmo ed alla sua discesa manchino qualche cosa come, almeno, 5 fermate… E...

0

Le aule studio

Sono un mondo a parte. Spesso stracolme, sennò, come stamattina, straordinariamente vuote. E’ un giorno come tutti gli altri ma all’università non c’è nessuno. Qui a Milano venire a lezione è un optional, e questo, ahimè, è facile capirlo sin da subito. Il 90% della gente è al piccì ma...

0

(Soprav)vivere

Il ritorno in quel di Milano mi ha fruttato un’inaspettato raffreddore selvaggio che, ovviamente, mi ha consentito di dormire soltanto 4 ore ieri sera. Il chè era più che desiderabile (occhio, notare il sarcasmo) visto che stamattina mi sono cuccata un esame da 5 ore, uno dei più debilitanti e...

0

I capricci di una ricamatrice di siti web

Che dire, signori… rieccomi!! Per l’ennesima volta, sempre qui, sempre io. Nonostante lo studio per gli esami imminenti (tra i quali mi destreggio come un elefante in un campo minato) non potevo non lavorare a questo progetto. Dopo il fiasco quasi totale della versione precedente, venuta alla luce durante le...

0

La crisi sta anche nel titolo

Si procede, alle volte a passo più deciso di altre, in direzione esami. Nonostante il moccioso che abita nell’appartamento a fianco, nonostante l’allegro clima milanese, nonostante l’università, nonostante tutto. Nonostante me, tutto prosegue. Ho iniziato a disperarmi la settimana scorsa, quando a fare e rifare mille esercizi di Python non...

0

Atolli tropicali

Più la gente mi fa girare i coglioni a mo’ di pale d’elicottero, più io mi faccio delle domande. Sono io che non funziono? Sono così insopportabile? Merito davvero che mi si manchi di rispetto con la stessa facilità con cui si respira? Cosa ho che non va? Perchè sono...

0

L’ennesimo post dal titolo “Sono ancora viva”

Mamma mia, come sono monotona. Il guaio è che mi ostino ad immaginare che a qualcuno dispiaccia se non aggiorno costantemente sito e blog. Forse dispiace solo al mio moroso, L’UNICO che da qualche tempo a questa parte mi chiede il perchè di tanto assenteismo. La verità sta nel fatto...

0

Da qui, il segno del non-ritorno

Più passa il tempo più mi rendo conto di tutte le cose che non riesco più ad esprimere. Rimpiango quegli anni dell’adolescenza (che Splinder ha cancellato durante il suo personalissimo “canto del cigno”) in cui, nonostante il caos apparente che regnava attorno e dentro di me, producevo pensieri lineari, cristallini,...

0

Ricapitoliamo

E’ mercoledì mattina e come sempre mi dò alle pulizie di casa. Inutile, se c’è una cosa che proprio mi irrita è vivere nello sporco e nel disordine. Uno dei lati negativi (o positivi??) del vivere lontano da mamma è che molte cose le si fa da soli, non c’è...

0

Rinascita

In procinto di tornare a Milano. Ora il netbook sta bene, è rinato in una maniera che sinceramente non credevo auspicabile. Prima si pensava di espandergli la RAM, poi l’HP ci ha fatto cortesemente notare che questo è un “giocattolo” e come tale non permette rimaneggiamenti di sorta, nemmeno per...